«...dell’albero della conoscenza del bene e del male non devi mangiare» (Gn 2, 17)